Anticiclone e niente freddo

Voglio la neve!
Almeno facesse le onde...
Odio il freddo.
Prendo quel che viene.



Risultati
Sondaggi

Voti: 178
Commenti: 1
 
 
0
    
   Indonesia - V - East Java » Grajagan Plegkung » Guida a G-Land Spot e Camp - rev.2  
 
Pubblicato Venerdì 21 Dicembre 2007 da paolo
 
 

Surf da onda
Grajagan, meglio conosciuto come G-Land, è una delle onde migliori del pianeta. Scoperto nei primi anni 70 dal surfista americano Bob Laverty ha mantenuto in questi decenni lo stesso fascino e bellezza per via della collocazione in un angolo remoto di Java, circondato da Giungla popolata da una moltitudine di animali esotici.

L'articolo fa parte di una serie di articoli sull'Indonesia tra cui:
  • Introduzione all'Indonesia: un altro mondo
  • Bali e Nusa Lembongan: guida pratica e descrizione spot
  • Nusa Tenggara: Lombok Sumbawa Sumba Rote
  • Sumatra, Arcipelago Mentawai: Guida a Spot Camp Charter
  • West Java, Provinsi Jawa Barat: Cimaja, Ujung Genteng e Panaitan island


    G-Land Grajagan mapLa famosa area surfistica G-Land, resa celebre anche per essere stata sede del campionato mondiale APS Quiksilver Pro dal 1995 al 1997, è collocata in Indonesia sulla costa orientale dell'isola di Giava.
    Mappa G-landIl nome esatto della località è Plengkung e si trova nell'estremità sud-orientale della baia di Grajagan. Questo è il più grande centro abitato della zona, un antico un villaggio di pescatori che sorge in una laguna alla foce di un fiume, una specie di porto naturale. L'ampia baia omonima Teluk Grajagan si apre sull'oceano Indiano con un fondale che rapidamente raggiunge una profondità di oltre 3000m.
    Tutta la zona è sotto protezione ambientale facendo parte del Parco Nazionale Alas Purwo (Taman Nasional Alas Purwo) e quindi conserva una delle ultime parti di giungla rimaste intatte su questa isola densamente popolata. Il parco offre una vastissima biodiversità ed è abitato da molte specie di animali selvatici: pantere, leopardi, tigri, scimmie, daini, rettili e moltissimi uccelli esotici. La notte è sconsigliabile uscire dal bungalow, nell'oscurità è molto frequente imbattersi in una pantera nera...

    Clima
    Di giorno fa piuttosto caldo, ma non eccessivamente, dai 20 ai 33 gradi. La stagione delle piogge, da Dicembre a Marzo porta molte precipitazioni e umidità anche se di solito piove di notte e di giorno è soleggiato. Da Giugno a Settembre il clima è secco e fresco nelle ore notturne.

    Viaggio
    Partendo da Bali è conveniente acquistare il pacchetto completo surf-camp+trasferimento. Il trasporto in pulmino parte la sera verso le 22 da Bali (tipicamente Kuta) per raggiungere nella notte Gilimanuk, nella costa nord occidentale dell'isola, porto di imbarco per il traghetto. E' possibile pure il trasferimento rapido in circa 3-4 ore via mare per mezzo motoscafo, tuttavia è piuttosto caro.
    Dopo una breve traversata si raggiunge Java, dove in meno di 2 ore si arriva al villaggio di Grajagan. Da qua in circa mezz'ora si raggiunge il camp con un motoscafo via mare. Il ritorno segue a ritroso lo stesso percorso, partendo la mattina dal camp per raggiungere Kuta Bali nel pomeriggio.
    In alternativa è possibile raggiungere Grajagan con mezzi propri, mentre, per quanto mi risulta, non è consentito l'accesso al parco naturale. Riuscendo a passare, Plengkung è raggiungibile via terra con un fuoristrada in circa 1 ora da Grajagan.
    Alloggio
    Non ci sono molte altre alternative se non stare in uno dei tre surf-camp autorizzati dal Governo indonesiano. Essendo tutta la zona riserva naturale, l'ultimo posto civilizzato dove è possibile alloggiare prima dei surf-camp è Grajagan.
    Ho sentito di surfisti che hanno tentato di alloggiare in tenda, tuttavia questo è sconsigliabile per via del pericolo malaria che nel folto della giungla è presente. Inoltre sembra che abbiano avuto problemi con i gestori dei camp che hanno cercato di impedirgli di surfare.
    I tre camp esistenti sono:
  • Bobby's Grajagan surf camp
  • G-Land Jungle Surf Camp
  • G-Land Surf Camp
    Bobby's è quello che offre maggior confort e qualità di vitto e alloggio, tuttavia è il più costoso. Il Jungle Surf Camp è quello più popolare, il migliore come rapporto prezzo/servizi. Il terzo è il più recente, offre prezzi concorrenziali anche se i servizi offerti sono leggermente inferiori, ad esempio non dispone del motoscafo per cui il trasporto fino al camp avviene via terra a mezzo fuoristrada.

    Cosa portare
    E' consigliabile portare 3 tavole, quella usata comunemente, una round-pin tail tipo 6'6 e una pin sopra i 7 piedi.
    I calzari sono quasi indispensabili per la lunga camminata sul reef entrando e uscendo in bassa marea e per maggior sicurezza in caso di wipeout.
    Il clima tropicale sempre caldo non richiede particolare abbigliamento se non per proteggersi dal sole nelle ore più calde e dalle punture di zanzare e insetti nelle ore notturne.
    E' conveniente portare un kit di prontosoccorso con bende, cerotti, punti adesivi, disinfettante, antibiotici e farmaci vari. In caso di grave emergenze è comunque possibile contare su elicotteri (a pagamento) dalla vicina Bali.
    Molto importante non dimenticare crema solare ad elevata protezione, lycra ed eventualmente cappellino.
    Infine è necessario disporre di repellente per zanzare contenente DEET per prevenire problemi di malaria.

    Pericoli
    In terra ferma è frequente avvistare animali selvatici potenzialmente pericolosi, dai serpenti alle pantere. Tuttavia non costituiscono un reale pericolo soggiornando nel camp e facendo un minimo di attenzione. Anche in acqua non è raro avvistare pesci predatori come ad esempio squali da reef, ma pure in questo caso non si sono mai avuti incidenti.
    Le onde impegnative possono costituire un pericolo. I wipeout sono all'ordine del giorno ed è sempre possibile urtare il reef, seppure generalmente sia abbastanza profondo.
    Il pericolo maggiore, come del resto in gran parte delle regioni più remote dell'Indonesia, è costituito dalla malaria. Prima di intrapendere un viaggio ti consigliamo di leggere l'articolo Come affrontare il rischio Malaria.
    Infine c'è da tenere in considerazione un pericolo Tsunami, in quanto la costa è piuttosto esposta all'oceano aperto e non offre rigufi o vie di fuga in caso che si presenti un evento sismico. Nel 1993 un maremoto verificatosi in piena notte colpì i camp arrecando molti danni, solo per miracolo gli ospiti non ebbero consequenze più gravi di ferite.
    Plengkung Grajagan surf spot map
    Le onde
    G-Land è famoso per la consistenza dello spot che forma grossi e lunghi tubi in tutto il periodo della stagione secca da Marzo ad Ottobre. L'onda world class è di tipo point, rompe su un reef sommerso ad una distanza di 500-800m dalla spiaggia, su un fronte di circa 2 chilometri. E' una sinistra di molto veloce e lunga con quattro distinte sezioni che in condizioni eccezionali possono connettersi. In linea di massima è necessario droppare direttamente in parete sul fronte dell'onda e cercare di acquistare subito velocità, difficilmente troverai un picco preciso per il take-off. Spesso l'onda tende al close-out, anche se solitamente non chiude mai se non nella sezione finale. Volendo fare un paragone per chi conosce Bali, lo spot che più ricorda G-Land è Impossible.
    Tuttavia ogni sezione ha le sue peculiarità. Si va da Kong's che genera grandi e larghe pareti, piuttosto lente e non molto ripide, per trovare muri veloci e cavi a Moneytrees in alta marea e tubi ovali con spessi lip a Speedies o Launching Pads. Puoi scegliere quale sezione surfare e con quale marea, in ogni caso avrai sempre a che fare con potenza, velocità e larghi tubi.
    Il mio consiglio è quello di iniziare dalle sezioni più esterne, ad esempio da Money Trees e poi durante la session rientrare verso quelle più interne. Più volte mi è capitato di surfare una sezione e solo alla fine scoprire che la sezione più sotto era molto più bella. Quindi occhi ben aperti e considera che di solito, come spesso capita in spot corallini, le sezioni più interne offrono onde di qualità migliore e più tubo!


    KONG'S
    Kongs è la prima sezione che rompe più al largo fuori di fronte al point. A Kongs ci sono diverse zone di takeoff e nei giorni più grossi rompe sempre più fuori e verso sinistra. E' la sezione più consistente lavora con swell molto piccole e regge fino a oltre 10 piedi, anche se sopra i 4-5 piedi diventa difficile poichè il picco tende a spostarsi. Le condizioni migliori si hanno in bassa marea con serie di 5 piedi: in queste condizioni può talvolta connettersi con la sezione successiva Moneytrees.
    A Kongs è molto consistente e si qua trovano sempre le onde più grosse di G-Land. Tuttavia è un'onda offre pareti molto grandi ma non molto ripide, sebbene grosso, tra le 4 sezioni di G-Land questa è la più facile da surfare. Attenzione alle correnti che possono generarsi nei cambi di marea.
    Di solito è poco affollato perché non molto invitante: per raggiungere l'onda è necessaria una lunga camminata sulla spiaggia e sul reef seguita da qualche decina di minuti di remata. Meglio chiedere un passaggio al barchino del surf-camp!

    MONEYTREES (o MONEYS)
    Moneytrees è la seconda sezione dopo Kongs, in alcune condizioni le due sezioni possono connettersi. Moneytrees è solitamente la sezione più surfata di G-Land. Rompe all'altezza di alcune grosse palme visibili sulla costa. Forma onde con grosse parete verticali, superveloci e potenti con numerosi sezioni tubanti. Può raggiungere una lunghezza massima di 400m. La corsa termina dove inizia la sezione Launching Pads ed è raro che possa connettersi, per cui stai pronto ad uscire dall'onda nel momento opportuno prima del close-out, per evitare consequenze sgradevoli.
    Moneytrees inizia a lavorare anche con swell piccole attorno ai 3 piedi e regge fino a 10 piedi, tuttavia funziona al meglio con una misura di 4-6 piedi e media marea. In bassa marea diventa molto impegnativo, con marea maggiore è sicuramente più fattibile. Attenzione alle correnti che si hanno specie in bassa marea.
    Per raggiungere da riva Moneytrees, così come Launching Pads, è necessario uscire diritti e aspettare il momento opportuno tra una serie e l'altra. In alta marea si può usufuire del servizio barchino fornito dal surf-camp. In questo caso può essere conveniente farsi portare a Kong's per poi scendere giù giù con il favore della corrente provando tutte le sezioni fino a trovare il posto migliore.
    LAUNCHING PADS
    Launching Pads rompe circa al centro di tutta la lunghezza del point G-Land. Rompe più fuori di Moneytrees e la zona di takeoff è piuttosto ampia in modo da permettere la presenza di un buon numero di surfisti. Ha un takeoff veloce direttamente in parete, per questo per anticipare torna comoda una tavola leggermente più lunga e spessa.
    L'onda è molto rapida, ripida, potente e con numerose sezioni tubanti; parte in acqua relativamente profonda per terminare su basso fondale: più andrai avanti sull'onda meno acqua troverai. Launching Pads lavora al meglio con 4-6 piedi, con mareggiate più grosse è consigliato solo a surfisti esperti. In bassa marea spesso si hanno correnti.

    SPEEDIES (o SPEED REEF)
    Speedies di solito rompe come un picco separato a circa 3/4 della lunghezza del point e richiede più swell delle altre sezioni per lavorare. Il takeoff è piuttosto impegnativo perchè può presentarsi molto ripido: una tavola più lunga e spessa sarà d'aiuto. In bassa marea è molto pericoloso e spesso sede di incidenti gravi. Lavora al meglio in alta marea, formando onde sempre più grandi all'aumentare della marea. La parete è molto veloce, potente e tubante: probabilmente qua surferai i tubi più perfetti e tubolari della tua vita. Dopo la partenza a wedge l'onda tende a piegarsi ed accelerare e la surfata consiste in una frenetica ricerca della via di fuga dal tubo. Può essere veramente spaventoso nei giorni grossi, come del resto le altre sezioni di G-Land. Lavora al meglio con swell da 4 a 6 piedi, ma può reggere misure maggiori.
    Per raggiungere la line-up è possibile uscire diritti verso il picco, camminando sul reef e poi remando le ultime centinaia di metri per uscire tra una serie e l'altra. Da riva sembra più difficile di quanto effettivamente lo sia. In alternativa è possibile passare dal canale, all'estrema destra guardando da riva, anche se per questa strada bisogna essere pronti ad una remata di una buona mezz'ora.

    Adesso vediamo quali sono le altre onde che rompono nella zona, talvolta alternativa obbligata per surfisti mediocri, e che non hanno nulla a che vedere con lo spot world class di cui stiamo parlando.

    CHICKENS
    E' un'onda divertente che rompe qualche centinaio di metri oltre Speedies dove si rifugia chi non se la sente di affrontare G-Land grosso, da qui il nome.

    20/20's
    A circa 20 minuti di cammino dal camp si trova questa sinistra facile che termina nel canale. Forma pure una destra, più corta, ma spesso ugualmente divertente. Rompe solo con mareggiate consistenti.

    TIGER TRACKS
    Ancora 20 minuti di cammino oltre 20/20s si trova questa destra facile e divetente che può raggiungere i 100 metri di lungezza quando G-Land è piuttosto grande. Di solito qua si trova la metà di misura rispetto a G-Land. Sopra i 4 piedi tende al close-out. Lavora solo in alta marea, con media e bassa il reef è scoperto.
    100m oltre la destra si trova una sinistra, pure divertente. Anche sulla vicina spiaggia si hanno onde.

    TANJUNG KUCUR
    In caso di piatta a G-Land, con piccole mareggiate da sud, è possibile surfare Tanjung Kucur che si trova sull'altra costa esposta verso sud. Per raggiungere lo spot è bene chiedere indicazioni presso il camp poiché è necessario seguire un sentiero e attraversare la giungla. Lavora in condizioni di venti deboli la mattina presto.

    Piccoli segreti e trucchi
    L'onda di G-Land è tanto perfetta, maestosa e bella da surfare, quanto delicata. Il modo in cui rompe l'onda è estremamente complesso e determinato da una serie enorme di fattori che affettano la qualità dell'onda, in certi casi degradandola notevolmente. Poiché quasi tutti questi fattori sono facilmente prevedibili, è possibile scegliere il periodo di permanenza ottimale. Cercherò di dare una serie di consigli in base alle mie esperienze vissute e sentite.

    MAREA
    Il primo importantissimo fattore è la marea. G-Land si surfa tanto meglio quanto più alta è la marea. La sezione migliore, Speedies, lavora solo con maree di oltre 2m. Con livelli di marea minori la sezione produce onde più piccole e tendenti al closeout.
    Assicurarsi quindi che nel periodo prescelto il coefficiente di marea sia abbastanza alto, questo vuol dire di preferire periodi vicini ai giorni di luna piena, giorni con maree vive (maree di plenilunio). Ancor meglio è preferire i periodi dell'anno vicini agli equinozi di Primavera e di Autunno quando si hanno in assoluto le massime maree di tutto l'anno (maree equinoziali). Per approfondimenti sulle maree: Fenomeni naturali » le Maree marine.

    MAREGGIATA
    G-Land è molto consistente, sempre circa 3-4 piedi in più di Uluwatu. Tuttavia surfare a G-Land con mareggiate piccole non è il massimo. Come spesso capita con onde molto tubanti, l'onda rompe tanto meglio quanto la mareggiata è consistente e tende al closeout quando è piccolo. Il mio consiglio di andare con mareggiate medie, verificando che il periodo sia abbastanza alto, minimo di 10-12 secondi. Con mareggiate di oltre 10-12 piedi la situazione sulla lineup diventa molto impegnativa!

    MORNING SICKNESS
    Questo è un fenomeno che interessa la gran parte degli spot Indonesiani, e G-Land in particolar modo. L'onda in assenza di vento tende ad incidere sul reef secondo un angolo troppo piccolo per rompere correttamente: in poche parole l'onda fa close-out. Perché l'onda rompa correttamente è quindi necessario il vento aliseo che soffia offshore durante la stagione secca. Il vento inizia a spirare verso le 9-10 di mattina e dura tutto il giorno tendendo a rinforzare sensibilmente nelle ore centrali della giornata.
    La mattina presto l'onda è sempre mediocre e inizia a lavorare bene dalla seconda metà della mattinata, per poi dare il massimo nel pomeriggio e al tramonto. Questo fenomeno del morning sickness (letteralmente malessere mattutino) è da tenere bene a mente per gestire al meglio le session.

    Ricapitolando... incrociando le cose dette ecco il periodo ottimale per andare:
  • durante la stagione secca (Aprile-Novembre)
  • maree sostenute (coefficiente alto)
  • picco di alta pomeridiano
  • mareggiata 6-10 piedi

  •  
     
     

    Formato PDF Adobe Acrobat  Formato PDF

    Versione stampabile Versione stampa

    Invia per email Invia per email

     
     
     
    G-Land Speedies
    Un bell'ondone a Speedies, G-Land
    Notare il lip...
    G-Land tubazzo in back
    Tom Carrol a GLand
    GLand - East Jawa
    G-Land Speedies
    G-Land
    GLand Moneytrees - East Jawa
    La spiaggia di Plengkung proprio di fronte all'onda di G-Land nel Parco Nazionale Alas Purwo (Taman Nasional Alas Purwo)
    G-Land a big one...
    G-Land covered in Speedies
    G-Land barrel!
    G-land Bottom turn
    Drop in Speedies....
    ...
    Speedies un giorno piccoletto...
    Un'onda solitaria di G-Land. No comment
    GLand Speedies
    GLand tubo in backside a Speedies
    Un po' più di swell sempre a Speedies Gland
    Un giorno di ordinaria amministrazione.... Spot: Gland a east Java
    Un giorno medio a GLand visto da fuori...
    Zella a G-Land
    GLand Giava dalla spiaggia
    Le barche di pescatori a Grajagan da dove si prende il motoscafo per raggiungere G-Land
    G-Land going deeeep
    G-Land back tube
    GLand Java sezione Speedies visto da fuori.
    G-Land nice one
    GLand Speedies
    G-Land deep cover
    Gland Speedies
    Surfing Picasso? l'arte che arreda il Jungle Surf Camp...
    Grazie alla tecnologia (illuminazione elettrica) il simpatico geco ha modo di saziarsi con poco sforzo... basta aspettare... Chiamalo scemo!
    G-Land tubazzo in front
    il barcaiolo, simpatico anche se non capiva una parola d'inglese... io vorrei solo sapere dove diavolo ha raccattato quel cappellino! (immagino che lui neppure sapesse leggere quello che c'era scritto sopra)
    Un local gradito del surf-camp... anche se i suoi richiami amorosi, in piena notte mentre dormi, a 30cm dalla tua testa, non sono il massimo...
    Localizzazione dei surf spot e delle sezioni di G-Land - Kong's - Moneytrees - Launching Pads - Speedies - Chickens - 20/20's - Tiger Tracks - Tanjung Kucur
    L'ingresso del Jungle Surf Camp
    G-Land Speedies barreling
    il motoscafo del G-Land Jungle Surf Camp che collega a Grajagan
    Localizzazione di G-Land
    Uno dei simpatici locals un po' bricconcelli... sempre pronti a venir giù dagli alberi per entrarti in camera a fotterti la roba appena vai a surfare... e sempre a puntare la cambusa... Beh cmq meglio loro che la pantera nera che si aggirava nella notte. Un consiglio a tutti gli ospiti: fate bene la pipì prima di andare a nanna, e se vi scappa la notte tenetevela! (non è uno scherzo)
    G-Land charging speedies
    G-Land
    G-Land thick lip
    G-Land al solito
    la spiaggia di fronte allo spot, in alta marea.
    [ SLIDESHOW ]
     
     
     
    Un viaggio a G-Land...

    Già fatto!
    Molto presto.
    Mi piacerebbe.
    Magari, ma non me la sento...
    Non ci andrò mai.
    Non mi interessa.


    [ Risultati | Sondaggi ]

    Voti: 13
    Commenti: 0
     
     
     
  • Introduzione all'Indonesia: un altro mondo
  • Bali e Nusa Lembongan: guida pratica e descrizione spot
  • Nusa Tenggara: Lombok Sumbawa Sumba Rote
  • Sumatra, Arcipelago Mentawai: Guida a Spot Camp Charter
  • West Java, Provinsi Jawa Barat: Cimaja, Ujung Genteng e Panaitan island
  • Bobby's Grajagan surf camp
  • G-Land Jungle Surf Camp
  • G-Land Surf Camp
  • Come affrontare il rischio Malaria
  • Fenomeni naturali » le Maree marine

  • Articoli Surf da onda
  • Indice articoli
  • Anteprima articoli
  • Cerca nel sito

    Top in Surf da onda:
    Allenamento » Esercizi di potenziamento muscoli spalle e braccia

  •  
     
     
    7
    7777
    Voti: 2

    Esprimi il tuo giudizio
    su questo articolo:

    2
    44
    666
    8888
    1010101010

     
     
    Limite
    I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. SurfReport non è responsabile per il loro contenuto.

    Commenti non abilitati per gli utenti Anonimi, registrati

     
    Home · Contattaci · Raccomanda · Guestbook · Accessi  |  WAVE  |  WIND  |  SNOW  |  Top10 · Cerca · Gadgets · Sostieni · Registrati · Logout      
    Meteo Maps Webcam Reports Spots Forum Gallery Articles MySurf Directory Shops Camps Chat Libri News Gruppi Eventi Annunci
     
    Pagina generata in 0.011 sec. - WEB Server: Apache - OS: Linux - CMS: PHPNuke. I contenuti sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons. I siti collegati possono richiedere l'esclusione dal portale. Risoluzione minima consigliata 1280x1024. Sito ottimizzato per Mozilla Firefox
    Supported by CBA 3BMeteo Test paternità SurfReporter LetsGoItaly Directory SitiUtili WebDir Cerca Codici sconto
    Permalink: http://surfreport.it/modules.php?name=News&file=article&sid=114