Anticiclone e niente freddo

Voglio la neve!
Almeno facesse le onde...
Odio il freddo.
Prendo quel che viene.



Risultati
Sondaggi

Voti: 231
Commenti: 1
 
 
0
    
   SOS Natura ai Ronchi » Gli alberi come oggetti di lusso  
 
Pubblicato Lunedì 30 Aprile 2007 da airkine
 
 

Di tutto...
Sono in compagnia della mia piccola bimba Federica che ormai ha 5 anni ed è, come tutti i bambini, curiosissima di conoscere questo mondo. Stiamo andando a vedere il mare, a fargli un po' di compagnia, a prendere delle conchiglie per giocare, a vedere le onde che oggi, tra l'altro, sono bellissime.

Oggi, Federica, mi ha portato un bellissimo disegno, che rappresenta la sua casa baciata dal sole, tra le montagne e il mare, in mezzo alla Natura, con uno splendido albero vicino, che le fa ombra. Lei è felice davvero. Il suo messaggio mi colpisce e mi emoziona. Lei è ancor più felice quando le dico che la porto al mare. 'Yu hoo!' grida, ed abbraccia il fratellino Tommy, anche lui contentissimo. Un giorno al mare passato assieme felicemente.

Adesso sono qui a riguardare il mio disegno...il mio trofeo di papà.....e ripenso alle parole di Federica: '...uno splendido albero che ci fa ombra dal sole che scotta!'. A questo punto mi assale un pensiero spaventoso: questo albero sicuramente esiste perchè è privato!

Si Federica, questo albero nel disegno è di proprietà privata (ora non le do ulteriori spiegazioni, perchè lei è troppo piccola per farle capire cos'è la proprietà privata); Pensando fra me e me, mi ripetevo: 'Si Federica! è un albero sicuramente privato, perchè qui, in questa terra, in questo luogo verde, nella nostra penisola, l'Italia, gli alberi che vedi sono solo quelli adottati, pultroppo!'.

La Natura invece non può adottare nessuno. La Natura non può. Non perchè non lo può fare, ma perchè non ne ha la possibilità. La Natura non comunica con noi uomini attraverso il nostro linguaggio, ma lo fa solo con i suoi gesti, soffre e piange, se non ha di cui nutrirsi, e ci consola e ci mette felicità quando lei sta' bene. L'uomo invece come un virus, la distrugge, la assale, e rigenera le aree verdi, solo se imposto da qualche regola, o solo per sottrarsi a tutto il cemento che lo circonda. Quindi mia bella Federica, gli alberi che vedi sono piante fortunate, perchè tante (e lo sottolineo) sono state uccise...sono ormai morte, finite. Molte volte l'uomo è abbagliato da interessi che non capiremo mai.

Voi lettori vi chiederete il perchè di questo 'pessimismo cosmico', il punto è proprio questo. Ritorno all'inizio. Mentre percorrevamo una strada che conduce proprio fino al mare, verso la località Marina dei Ronchi, qui a Massa (la parte della mia città dove pratico il surf da onda), e mentre pensavamo a quale gioco giocare, Federica mi ha chiesto che cosa fosse quel grande vuoto nascosto da una lunghissima rete. Non capiva la ragione di quel buco nella Natura. Mi sono fermato per darle attenzione, e abbiamo scoperto che qualcuno aveva tagliato moltissimi alberi, e fatto in modo di far sparire rapidamente i 'cadaveri di legno'. Qualcuno ha ucciso un angolo di Natura che ci apparteneva, un luogo che prima era incontaminato, e che testimoniava la vegetazione naturale caratteristicha della riviera Toscana; un luogo che era un vero e proprio mondo, dove tante creature nascevano, e dove tante altre ci ritornavano, per godere di un clima migliore, alle porte di questa primavera. 'Poveri uccelli! Non ritroveranno più la loro casa! Sembra impossibile, ma è tutto vero!'.

Mi assalgono la mente delle domande in proposito, e mi chiedo: 'Chi sarà li ad aspettare il rientro degli uccelli migratori, quando torneranno, e non troveranno più il loro abitat da sempre esistito?...E chi dirà loro che tutto è perso?...Chi ha avuto la genialata di distruggere migliaia di alberi, alcuni dei quali secolari?'. Una risposta, anche breve c'è: Case. Un progetto, un luogo nuovo dove far vivere molte persone. Case e case, sempre case....alla fine gli alberi li tagliano per le case.

Quindi il mio disegno non è felice come sembra! Mi dà felicità, perchè me l'ha regalato la mia bimba, ma non è felice!.

Senza voler iniziare una crociata contro tutti, architetti, progettisti, costruttori, e via discorrendo, mi chiedo perchè avete distrutto ettari di verde senza avere un'autorizzazione definitiva? Chi doveva intervenire per evitarlo? Perchè non lo ha fatto? Adesso che i lavori sono bloccati, che fine farà questa zona? Alla fine spero solamente che tutto ciò non vada a finire in una bolla di sapone, e che sia restituito il verde di cui siamo stati privati, attraveso un'adeguato piano di riforestazione.

Concludo ricordandovi che questa non è solo una 'storia', ma una denuncia contro chi causa danni contro la Natura, contro quegli uomini che mi fanno vergognare di esserlo. Ringrazio la mia bimba Federica e il mio bimbo Tommy, che mi danno la possibilità di conservare la mia indole di bambino. Ringrazio tutte le persone che la pensano come me, e che discutono con enfasi e passione quando tocchiamo questi temi. Ringrazio tutti voi lettori perchè, leggendo questo articolo, ancora una volta mantenete vivo il mio messaggio di 'rispetto' verso la Natura. Ringraziamo anche gli autori di quel manifesto che era affisso fuori dal recinto della vergogna, che diceva con tutta franchezza: 'Disboscatori Ignoranti'.

Ringrazio

- Massasurfing - Associazione di Massa del surf da onda www.massasurfing.it
- Michele Rappelli di Time Out Surf Shop Tonfano www.timeoutsurfshop.it
- Marzio Pelù di www.lanazione.net
- Surfboards www.surfboards.it
- I ragazzi di www.cheapnet.it
- SurfReport www.surfreport.it

Infine caro lettore, se vuoi inviarmi una mail di supporto e solidarità, invia il tuo messaggio a: airkine@surfboards.it inserendo nel soggetto il titolo di questo articolo. Pubblicherò il tuo messaggio.
Grazie
Stefano for Surfboards


 
 
 

Formato PDF Adobe Acrobat  Formato PDF

Versione stampabile Versione stampa

Invia per email Invia per email

 
 
 
  • www.massasurfing.it
  • www.timeoutsurfshop.
  • www.lanazione.net
  • www.surfboards.it
  • www.cheapnet.it
  • www.surfreport.it
  • airkine@surfboards.i

  • Articoli Di tutto...
  • Indice articoli
  • Anteprima articoli
  • Cerca nel sito

    Top in Di tutto...:
    Viaggiare con la tavola » Comparazione compagnie aeree per il surfista

  •  
     
     
    0

    Voti: 0

    Esprimi il tuo giudizio
    su questo articolo:

    2
    44
    666
    8888
    1010101010

     
     
    Limite
    I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. SurfReport non è responsabile per il loro contenuto.

    Commenti non abilitati per gli utenti Anonimi, registrati

     
    Home · Contattaci · Raccomanda · Guestbook · Accessi  |  WAVE  |  WIND  |  SNOW  |  Top10 · Cerca · Gadgets · Sostieni · Registrati · Logout      
    Meteo Maps Webcam Reports Spots Forum Gallery Articles MySurf Directory Shops Camps Chat Libri News Gruppi Eventi Annunci
     
    Pagina generata in 0.013 sec. - WEB Server: Apache - OS: Linux - CMS: PHPNuke. I contenuti sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons. I siti collegati possono richiedere l'esclusione dal portale. Risoluzione minima consigliata 1280x1024. Sito ottimizzato per Mozilla Firefox
    Supported by CBA 3BMeteo Test paternità SurfReporter LetsGoItaly Directory SitiUtili WebDir Cerca Codici sconto
    Permalink: http://surfreport.it/modules.php?name=News&file=article&sid=148