Anticiclone e niente freddo

Voglio la neve!
Almeno facesse le onde...
Odio il freddo.
Prendo quel che viene.



Risultati
Sondaggi

Voti: 254
Commenti: 1
 
 
0
    
Surf News
Notizie su Surf da Onda

   [ Tutte le News ] [ Surf News ] [ Scrivi Notizia ]
   La RON in ristrutturazione  
 
Pubblicato Mercoledì 30 Dicembre 2009 Notizia Precedente ] [ Notizia Seguente ]
 
 

La RON in ristrutturazione
Riattivate le boe ondametriche di Ancona e Palermo presto al via Catania e La Spezia
- Mercoledì 30 Dicembre 2009 - 14:57 -

Le promesse sono state mantenute: quasi tutte le boe della rete ondametrica nazionale hanno ripreso a funzionare, un servizio veramente utile reso alla comunità surfistica italiana.

I dati rilevati dalle boe sono ritrasmessi in tempo reale su SurfReport.it nella sezione METEO, assieme a grafici di andamento, l'archivio storico e le statistiche.


Riprende oggi (29 Ottobre 2009) il funzionamento della boa ondametrica di Ancona: i dati sono già visibili all'interno del portale nel blocco Meteo e nella sezione Meteo, con relativi grafici e archivio storico dei dati. Inoltre, nell'ultimo comunicato ufficiale emesso da RON (Rete Ondametrica Nazionale) si legge che a brevissimo verranno ripristinate altre 3 boe oltre alle 4 già attive (Civitavecchia, Ortona, Cetraro e Ancona). I prossimi rientri in esercizio, previsti entro la fine di Ottobre 2009 sono:

  • Palermo (ID 61209)
  • Catania (ID 61207)
  • La Spezia (ID61219)

A seguire proseguirà il ripristino dell'intera rete composta, a regime, da 15 boe (per i dettagli vedere il precedente comunicato stampa qua sotto).


RON, la Rete Ondametrica Nazionale, dopo qualche anno di abbandono, è in fase di ristrutturazione. Presto torneremo ad avere i dati in tempo reale sull'altezza delle onde nei mari attorno all'Italia.

La Rete Ondametrica Nazionale rappresenta un bene della collettività di grandissima utilità. I dati prodotti sono indispensabili per la progettazione di opere costiere (porti, frangiflutti, strade, ferrovie ecc), per studiare l'erosione delle coste, per stabilire la reale occorrenza di calamità naturali, per validare i modelli europei per la previsione del moto ondoso nel Mediterraneo, per aumentare la sicurezza della navigazione e, più in generale, di supporto alla comprensione dei fenomeni bio-fisici dell'ambiente marino e dell'atmosfera. La rete è attualmente in corso di ammodernamento e sarà costituita da 15 boe oceanografiche dislocate lungo le coste italiane. Le boe sono ormeggiate in posizioni fisse riportate sulle carte nautiche in aree interdette alla pesca ed alla navigazione tipicamente con raggio di circa 250 metri - Ciascuna boa (Axys Watchkeeper) ha un diametro di 1.7 metri ed un'altezza sulla linea di galleggiamento di 2.8 metri. E' equipaggiata con un ondametro direzionale accelerometrico a stato solido, di altissima precisione, TRIAXYS, di una stazione meteorologica completa e, in alcuni casi anche di un misuratore della conducibilità elettrica dell'acqua di superficie. Un termometro per la temperature del mare in superficie completa la dotazione standard. Le boe sono dotate di un corner reflector che le rende visibili al Radar ed equipaggiate con una lampada co1or ambra visibile sino ad una distanza di 3 nm.

Il Prefetto Vincenzo Grimaldi, commissario straordinario di ISPRA, ha sottoscritto nel mese di Aprile 2009 il contratto per la realizzazione della nuova Rete Ondametrica Nazionale. Il raggruppamento di imprese costituito da Telecom Italia S.p.A. ed Envirtech S.p.A. dispiegherà boe ondametriche direzionali ad elevato dislocamento al fine di realizzare una rete permanente di ondametri per misure di parametri cinematici ondosi e meteorologici. Le boe potranno essere dotate di ulteriori trasduttori come correntometri e sonde multiparametriche senza particolari modifiche dello scafo o del sistema di acquisizione. Ciascuna boa trasmetterà i parametri sia via satellite che via radio ad un centro locale di ricezione sulla costa. I parametri acquisiti saranno poi trasferiti in tempo reale al centro di controllo allestito a Roma presso la control room di Ispra in via Curtatone. Un sottoinsieme dei dati sarà disseminato al pubblico in tempo reale via web, televideo e GTS. Le boe verranno ormeggiate lungo la costa italiana a largo di: Venezia, Ancona, Ortona, Monopoli, Crotone, Cetraro, Ponza, Civitavecchia, La Spezia, Cagliari, Alghero, Arbatax, Palermo, Catania, Mazara del Vallo. Nell’ambito della fornitura verrà anche sperimentata la nuova boa ondametrica direzionale d’altura: Envirtech Deep Sea - MKI. Envirtech aveva già progettato per conto di Telecom Italia la precedente Rete Ondametrica Nazionale nel 1999 gestita da Telecom sin dal 1995. La nuova Rete Ondametrica Nazionale consentirà, l’acquisizione di dati indispensabili per la progettazione di infrastrutture costiere, per la misura dell’erosione ed il ripascimento delle spiagge, il monitoraggio e la prevenzione dalle inondazioni, la ecosostenibilita’, la sicurezza e la salvaguardia della vita umana in mare. Sarà altresì l’unico strumento legale per la determinazione quantitativa di mareggiate estreme sulla scorta del quale determinare o meno lo stato di calamita’ naturale.

Nel mese di Luglio Envirtech ha completato con successo l'ormeggio del nuovo ondametro "Axys Watchkeeper" nel sito di Civitavecchia, alle coordinate 42°07'.9N - 11°41.2E. L'ormeggio configurato nella modalità a "fondale virtuale" utilizza un corpo morto da 2 tonnellate ed una linea con carico di rottura da 17 tonnellate. La boa, di co1ore giallo, con un dislocamento di 540 Kg ed un'altezza sul livello del mare di circa tre metri, acquisisce la cinematica del moto ondoso utilizzando un ondametro accelerometrico a stato solido "Triaxys". Gli altri parametri acquisiti sono la conducibilità e la temperatura del mare in superficie, la direzione e la velocità del vento tramite un sensore ultrasonico 2D, la pressione atmosferica e l'umidità relativa. La boa soddisfa pienamente tutti i requisiti di navigazione previsti per la sua classe di dislocamento. Ha una superficie radar riflettente superiore ai 10 mq, un miraglio ed una lampada a lampi ambra con una portata di 3 nm. I dati trasmessi ogni 30 minuti vengono ricevuti dal Centro Locale di Ricezione ubicato presso la Stazione Telecom Radio Costiera di Civitavecchia e da qui tramite una rete virtuale a 2 MBps trasferiti al Centro di Controllo di ISPRA, in via Curtatone, a Roma. Quotidianamente la boa trasmette la propria posizione insieme al resto della telemetria che viene analizzata presso il centro di tracciamento della Rete Ondametrica Nazionale predisposto da Envirtech.

Successivamente è entrata in funzione, da pochissimi giorni, anche la boa di Ortona. La prossima boa che entrerà in esercizio a brevissimo sarà quella di Cetraro. Ci auguriamo che presto verranno riattivate tutte le 15 boe oceanografiche dislocate lungo le coste italiane.

WMO

Lat

Lon

Descrizione

61207

37.42333

15.14667

Catania

61208

37.52500

12.53333

Mazara

61209

38.25000

13.31667

C.po Gallo

61210

39.02333

17.22000

C.po Colonna

61211

39.45333

15.91833

Cetraro

61212

40.53333

9.91667

C.po Comino

61213

40.54833

8.10667

Alghero

61214

40.86667

12.95000

Ponza

61215

40.97500

17.37667

Monopoli

61216

42.00000

11.77667

Civitavecchia

61217

42.40667

14.53667

Ortona

61218

43.82967

13.71283

Ancona

61219

43.92833

9.82667

Spezia

61220

44.97167

12.83333

P.ta della Maestra

61221

39.1145

9.4058

Cagliari

 


[ Notizia precedente ] [ Notizia seguente ]

 
Discussione sulla Notizia

Autore
Inizio discussione    ( Risposte ricevute: -1 )
Anonimo





Utente non più presente nel nostro database!

 Citazione  
 

Cerca nel Forum :  
Vai a:  
 
Home · Contattaci · Raccomanda · Guestbook · Accessi  |  WAVE  |  WIND  |  SNOW  |  Top10 · Cerca · Gadgets · Sostieni · Registrati · Logout      
Meteo Maps Webcam Reports Spots Forum Gallery Articles MySurf Directory Shops Camps Chat Libri News Gruppi Eventi Annunci
 
Pagina generata in 0.003 sec. - WEB Server: Apache - OS: Linux - CMS: PHPNuke. I contenuti sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons. I siti collegati possono richiedere l'esclusione dal portale. Risoluzione minima consigliata 1280x1024. Sito ottimizzato per Mozilla Firefox
Supported by CBA 3BMeteo Test paternità SurfReporter LetsGoItaly Directory SitiUtili WebDir Cerca Codici sconto
Permalink: http://surfreport.it/modules.php?name=News&file=news&setfilter=1&id_news=20754