Anticiclone e niente freddo

Voglio la neve!
Almeno facesse le onde...
Odio il freddo.
Prendo quel che viene.



Risultati
Sondaggi

Voti: 303
Commenti: 0
 
 
0
    
Surf News
Notizie su Surf da Onda

   [ Tutte le News ] [ Surf News ] [ Scrivi Notizia ]
   Finale ILT 2009 in Sicilia  
 
Pubblicato Martedì 8 Dicembre 2009 Notizia Precedente ] [ Notizia Seguente ]
 
 

Finale ILT 2009 in Sicilia
Report Finale di Campionato Longboard ILT 2009 a San Leone Agrigento il 5-6 dicembre
- Martedì 8 Dicembre 2009 - 09:37 -
Semaforo 3

Ponzanelli vince la tappa e si conferma campione Italiano longboard.

PODIO SICILIA
1°PONZANELLI
2°FERRI
3°FOGOLA
4°BOSKO


Al via il 5 e 6 dicembre la Quarta ed Ultima tappa finale della settima edizione dell'Italian Longboard Tour, Campionato Italiano Longboard, che si svolgerà nelle acque siciliane di Agrigento, già teatro in passato di finali di Longboard. e che decreterà il nuovo Campione Italiano Longboard 2009 Surfing Italia categoria maschile. Mentre nel femminile Francesca Rubegni, dopo la tappa di Riccione è matematicamente Campionessa Italiana Longboard per la settima volta. Le previsioni annunciano mareggiata da ovest a partire da giovedi-venerdi, con un flusso di correnti occidentali che dovrebbe durare fino a domenica. In testa alla classifica Uomini rimane Alessandro Ponzanelli con 5800 pt seguito da Matteo Fabbri a quota 5600 pt, ancora in lista per diventare Campione Italiano Longboard 2009.

 


La Tappa Siciliana del Campionato di Longboard ILT 2009 diventerà la Tappa Finale del Circuito, che decreterà i nuovi Campioni Italiani Longboard nelle categorie: Maschile e Femminile.

La gara verrà chiamata alla prossima mareggiata utile allo svolgimento della gara nello spot agrigentino. Il waiting period per questa ultima tappa è ad oltranza per tutto il mese di novembre ed inizio dicembre.

MAIN EVENT: TAPPA FINALE CAMPIONATO ITALIANO LONGBOARD SURFING ITALIA 2009

SPOT: San Leone, Agrigento, Sicilia.

Lo spot funziona con Mareggiate dai quadranti meridionali ed occidentali.

I TOP 16 in ranking del Campionato dopo le prime due tappe in Toscana e Lazio, partiranno dal secondo turno.

LE ISCRIZIONI SONO CHIUSE.

La Sicilia, con il suo potenziale ondoso, rappresenta il futuro dello sviluppo del surfing in Italia. Le onde della spiaggia di Agrigento, che si chiama San Leone, sono staterigate nell’ultimo decennio, da decine e decine di pinne provenienti da ogni angolo della terra, perfino hawaiani delle Hawaii hanno avuto l’opportunità di surfare apprezzandole, le onde di questo splendido tratto di costa siciliano.

SPOT INFO
San leone lavora soprattutto con mareggiate provenenti da est, sud est, sud, sud ovest, ovest, nord ovest, ma ha una particolare predilezione a ricevere swell da ponente e da scirocco dove dà il meglio di sé. Il luogo prescelto per svolgere la manifestazione è lo spot della “terza spiaggia”, beach break che lavora in tutte le condizioni, anche se si propone al suo massimo con le scadute di ponente o maestrale. Questo spot è ideale per lo svolgimento della manifestazione perché è servito da una comoda strada litoranea, si trova nei pressi di strutture balneari e club sportivi sul mare e riceve un’onda molto divertente (se altrove c’è mezzo metro scarso alla terza spiaggia c’è un metro e mezzo abbondante). L’onda è destra, col ponente, sinistra e destra con lo scirocco, fondale sabbioso, qualità dell’acqua buona.

SPOT ALTERNATIVI
Il litorale di San Leone è disseminato di molti spots interessanti evalidissimi. In mancanza delle condizioni migliori alla terza spiaggia ecco quali sono gli spots alternativi indicati:
Il REEF, in località fiume naro, a circa 2 Km ad est della terza spiaggia,
regala sinistre world class con scadute di scirocco. Fondale roccioso con
qualche riccio qua e là, tanto per non farci sentire da soli. Consigliati i calzari.
Backdoor, è la destra del reef. Onda superglassy e tubante con scaduta di scirocco. Fondali come sopra, acqua pulita e limpida.
L’angolino, a levante del porticciolo turistico di San Leone. Belle destre, molto pulite con scaduta di scirocco. Fondale sabbioso, qualità dell’acqua accettabile.
Ponente del porto, point break a ponente del porticciolo turistico di San Leone, lavora bene con le mega mareggiate attive o di scaduta provenienti da sud est. L’onda, sinistra, è molto lunga e, non vi mettete a ridere vi prego, con il long si possono fare cavalcate di un paio di minuti sulla stessa onda. Roba da Guinness dei primati ( provare per credere) fondale roccioso, consigliati i calzari
Il Kaos, è lo spot più lontano dalla terza spiaggia, circa sei Km. Pointbreak sabbioso, riceve solo grosse mareggiate, anche attive, da ponente e maestrale.Lunga destra mai sotto il metro e mezzo. Dà il suo massimo con onde tra i due e i due metri e mezzo, anche se altrove sono più grosse e incasinate qui sono ripide e pulite.

COLLEGAMENTI con la Sicilia:
IN TRENO: www.ferroviedellostato.it
NAVI: www.snav.it (da civitavecchia – partenza ore 20,00 arrivo il giorno dopo alle 08,00) www.tirrenia.it (da napoli e cagliari)
IN AEREO: www.alitalia.itwww.flyairone.it

INFO LOGISTICA: Sergio: 380/4509988


[ Notizia precedente ] [ Notizia seguente ]

 
Discussione sulla Notizia

Non è presente alcun commento a questa notizia.



Altre Notizie