Anticiclone e niente freddo

Voglio la neve!
Almeno facesse le onde...
Odio il freddo.
Prendo quel che viene.



Risultati
Sondaggi

Voti: 230
Commenti: 1
 
 
0
    
   Mare sicuro » Consigli dalla Capitaneria di Porto  
 
Pubblicato Mercoledì 26 Luglio 2006 da PAOlO
 
 

Di tutto...
“Al mare ma con prudenza” è l’appello lanciato dal Corpo delle Capitanerie di Porto Guardia Costiera. Sotto l’ombrellone, in barca, col surf ma senza rischiare.

Ecco i consigli forniti dagli uomini della Guardia Costiera per proteggere i bagnanti e gli appassionati di sport acquatici da inutili pericoli, rispettando sempre l’ecosistema dell’ambiente marino. Per conoscere tutte le informazioni indispensabili visitate le pagine Internet della Guardia Costiera: qui riportiamo i consigli più importanti per affrontare il mare in piena e totale tranquillità.

Per il bagnante - Ecco cosa fare:
1. Evitate di fare il bagno se non sei in perfette condizioni psicofisiche.
2. Dopo una lunga esposizione al sole, entrate in acqua gradualmente, bagnando prima la nuca, l’addome e il petto.
3. Evitate assolutamente di fare il bagno se avete preso un colpo di sole.
4. Lasciate trascorrere almeno tre ore dall'ultimo pasto prima di fare il bagno.
5. Non entrate in acqua quando è esposta la bandiera rossa (che indica sempre una condizione di pericolo per i bagnanti) e non fare il bagno se il mare è mosso, se spirano forti venti, se vi sono forti correnti, se l’acqua è molto fredda o se ha una temperatura molto inferiore a quella dell’ambiente.
6. Se non sapete nuotare, bagnatevi esclusivamente in acque molto basse e sotto il controllo diretto di qualcuno che sappia nuotare.
7. Evitate di allontanarvi oltre i gavitelli che delimitano la distanza di sicurezza dalle coste se non sei assistito da un natante.
8. Non allontanarsi dalla spiaggia oltre i 50 metri usando materassini, ciambelle, galleggianti o piccoli canotti gonfiabili.
9. Osservate quanto previsto nelle ordinanze per la disciplina delle attività balneari, in particolare: non recare disturbo alla quiete dei bagnanti (schiamazzi, giochi, radio a volume elevato); non portare animali sulla spiaggia; non montare tende, accedere fuochi, campeggiare sulla spiaggia.

Tuffi - Per evitare qualsiasi rischio, dall’annegamento ai traumi da tuffi, ecco le raccomandazioni da seguire prima di immergersi:
1. Avere una buona capacità natatoria, un fisico allenato e non sopravvalutare le proprie capacita sportive.
2. Essere prudenti e indossare, se necessario, salvagenti, braccioli e altri aiuti.
3. Non bere alcol prima di nuotare, tuffarsi o andare in barca a vela.
4. Non perdere mai di vista i bambini quando giocano in piscina o al mare, anche a riva.
5. Fare attenzione a maree e correnti. E occhio alla caduta da barche, mosconi e altre imbarcazioni.
6. Controllare attentamente la profondità dell’acqua prima di immergersi o tuffarsi.
7. Evitare immersioni o tuffi in acque che non siano trasparenti e nelle quali potrebbero nascondersi rocce, scogli ed altri ostacoli sommersi.
8. Al bando i tuffi dopo pasti abbondanti o dopo prolungate esposizioni al sole.
9. Rispettare, infine, i segnali di pericolo (mare mosso, correnti, alte maree) e bagnarsi preferibilmente in acque controllate da personale di spiaggia addetto al salvataggio.

Per acqua scooters e natanti similari - Gli scooters ed i natanti similari possono navigare solo in ore diurne con condizioni meteo marine assicurate, ad una distanza non superiore ad un miglio dalla costa, con divieto assoluto di navigare:
1. Nell’ambito dei porti e dei canali, se non con rotte dirette necessarie all’arrivo o alla partenza o a raggiungere gli impianti di distribuzione del carburante;
2. Nelle zone di mare destinate all’ancoraggio e alla partenza delle navi;
3. Nei pressi delle imboccature o lungo rotte di accesso dei porti e dei canali a distanza inferiore a mt. 200 dall’imboccatura dei porti del Circondario Marittimo di Rimini;
4. In zone frequentate da bagnanti e, in ogni caso, entro la fascia dei mt. 500 dalla battigia, nel periodo di validità dell’Ordinanza Balneare;
5. Nelle zone di mare vietate alla balneazione per motivi igienico sanitari;
6. A meno di 50 mt. dai galleggianti od unità che segnalano la presenza di operatori subacquei. Durante la navigazione i conducenti e le persone imbarca

 
 
 

Formato PDF Adobe Acrobat  Formato PDF

Versione stampabile Versione stampa

Invia per email Invia per email

 
 
 
Che rapporto hai con l'acqua?

Ottimo sono un pesce
Buono mi piace nuotare
Mi limito a fare il bagno
Preferisco prendere il sole
Sono idrofobo!


[ Risultati | Sondaggi ]

Voti: 125
Commenti: 0
 
 
 
  • Guardia Costiera

  • Articoli Di tutto...
  • Indice articoli
  • Anteprima articoli
  • Cerca nel sito

    Top in Di tutto...:
    Viaggiare con la tavola » Comparazione compagnie aeree per il surfista

  •  
     
     
    2
    2
    Voti: 1

    Esprimi il tuo giudizio
    su questo articolo:

    2
    44
    666
    8888
    1010101010

     
     
    Limite
    I commenti sono di proprietà dell'inserzionista. SurfReport non è responsabile per il loro contenuto.

    Commenti non abilitati per gli utenti Anonimi, registrati

     
    Home · Contattaci · Raccomanda · Guestbook · Accessi  |  WAVE  |  WIND  |  SNOW  |  Top10 · Cerca · Gadgets · Sostieni · Registrati · Logout      
    Meteo Maps Webcam Reports Spots Forum Gallery Articles MySurf Directory Shops Camps Chat Libri News Gruppi Eventi Annunci
     
    Pagina generata in 0.011 sec. - WEB Server: Apache - OS: Linux - CMS: PHPNuke. I contenuti sono pubblicati sotto una Licenza Creative Commons. I siti collegati possono richiedere l'esclusione dal portale. Risoluzione minima consigliata 1280x1024. Sito ottimizzato per Mozilla Firefox
    Supported by CBA 3BMeteo Test paternità SurfReporter LetsGoItaly Directory SitiUtili WebDir Cerca Codici sconto
    Permalink: http://surfreport.it/modules.php?name=News&file=article&sid=120